Razzismo: pugni e calci per colore pelle

Una brutale aggressione per il colore della pelle. Vittima un senegalese di 28 anni che vive e lavora a Morbegno (Sondrio), finito all'ospedale dopo essere stato preso a pugni e calci in una piazzetta in pieno centro nella località della Valtellina. Attorno alle 2 di sabato notte, il giovane migrante si stava recando al lavoro, in un panificio della città quando è stato avvicinato da un gruppo di giovani un po' alticci (era in corso la manifestazione "Morbegno in Cantina") che hanno cominciato a insultarlo per il colore della pelle. Poi in due lo hanno iniziato a picchiare e uno gli ha sferrato un pugno all'occhio destro. Il 28enne Mame Serigne Gueye è caduto a terra. Il cellulare che aveva con sé ha subito danni ma funzionava ancora ed è riuscito a chiamare i carabinieri, che ora indagano sull'episodio. Gli aggressori sarebbero stati individuati grazie anche alle riprese del sistema di videosorveglianza fatto installare dal sindaco Andrea Ruggeri che condanna l'episodio.

Altre notizie

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Schilpario

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...